sabato 15 dicembre 2018     |
IL MAESTRO
La mia è un'avventura cominciata nell'ottobre del 1994, quando dopo una estate intera trascorsa a Puerto Rico, decisi di mettere a frutto gli insegnamenti di grandi maestri come Papito Jala Jala, per fondare l'Accademia della Salsa.

Sinceramente non avrei mai creduto che "da grande" avrei fatto il maestro di ballo!!!...In realtà io sono nato come musicista e alla musica sono e sarò eternamente grato perché grazie a lei ho avuto la possibilità di girare il mondo, conoscere persone incredibili, vivere delle esperienze meravigliose e crescere molto a livello umano.
Non so nemmeno io spiegare perché ad un certo punto della mia carriera (dopo aver conosciuto la salsa nel 1988 proprio mentre suonavo in un piano bar di New York) ho deciso di dedicarmi anima e corpo a quella che non è solo una espressione musicale ma che è soprattutto una filosofia di vita, un modo di essere.
So solo che è stato un cammino lungo, ricco di successi, di gioie e soddisfazioni ma anche complesso, tortuoso, colmo spesso di sconfitte, amarezze e delusioni.

In questi lunghi anni ho potuto constatare sulla mia pelle quanto sia difficile fare il maestro di ballo, proprio perché è un ruolo estremamente dedicato che và molto al di là della tecnica, del nozionismo o delle proprie competenze musicali.
Insegnare agli altri è una cosa bellissima ma può avere degli effetti devastanti sia sulla propria che sulla altrui psiche, ed è per questo che, ad un certo punto della mia vita, ho sentito forte l'esigenza di intraprendere un lungo viaggio alla scoperta dei segreti della maestria.
Un viaggio avventuroso, compiuto in compagnia di illustri maestri, coach, studiosi, psicologi o motivatori che è culminato nella pubblicazione del libro “L’ARTE DI INSEGNARE” che consiglio vivamente a tutti coloro che amano scavare nel profondo e che desiderano andare oltre il muro della superficialità e della improvvisazione.

L'aver superato la soglia di venti anni di insegnamento è davvero un traguardo importante, ma la cosa più bella è scoprire di essere ancora qui in prima linea, con l'entusiasmo di sempre e con la voglia di trasmettere e di condividere con gli altri non solo le proprie conoscenze, o le proprie scoperte, ma innanzi tutto la propria straripante passione...

Leonardo Martinez Moya, primo ballerino del Conjunto Folclorico dell'Habana, una volta mi disse una frase molto bella che mi è rimasta impressa:
"Tutti possono insegnare, ma solo pochi sono capaci di educare. Il vero insegnante è anche e soprattutto un educatore"..
Copyright (c)   |  Dichiarazione per la Privacy  |  Condizioni d'Uso